Hyundai disegna l’energy zone con energia e luce al fuorisalone

 

8

Hyundai disegna la sua Energy Zone al Salone del Mobile con la collaborazione di Carlo Bernardini con cui Hyundai, insieme a IED, partecipa alla Milano Design Week per l’ottavo anno consecutivo.

Hyundai ha collaborato con Bernardini poichè il suo lavoro sul disegno e sulla luce ha permesso di realizzare delle geometrie che moltiplicano gli spazi, le possibilità di visione e percezione dell’ambiente attraverso l’uso della fibra ottica che l’artista sperimenta dal 1996. Dallo spazio buio i visitatori si trovano a vivere dentro l’opera, avendo l’impressione di trovarsi davanti a installazioni sempre diverse in base ai molteplici punti di osservazione. Dal buio, nello spazio al fuorisalone di Milano, il disegno con fibre ottiche conduce il visitatore, attraverso la realtà virtuale, a scoprire la nuova Kona by Hyundai, primo suv compatto anche in versione full electric, e la concept car Hyundai KITE, dune buggy elettrico. Quest’ultimo è stato realizzato in scala 1:1 dagli studenti del master IED in Transportation Design di Torino, insieme al Centro Stile Europeo Hyundai.

All’interno trova spazio la nuova KONA by Hyundai, che nella sua versione 100% elettrica è esposta in anteprima esclusiva solo due giorni (sucessivamente sarà presente la versione a benzina di Kona). Primo SUV compatto elettrico a esordire in Europa, KONA Electric – coniugando un design carismatico e l’alimentazione a zero emissioni – incarna energia allo stato puro. Al di là del forte impatto visivo, Kona EV non scende a compromessi grazie a un’autonomia di guida che raggiunge i 482 km (standard WLTP – batteria da 64 kWh) e al grande piacere di guida con il propulsore da 204 CV (150 kW), capace di raggiungere i 0-100 km/h in 7,6”.

WEContemporary ©2018